MMS soluzioni

Fatturazione elettronica

La soluzione Sefin per la fatturazione elettronica ti permette di eliminare gradualmente i processi cartacei a monte della fatturazione.

obbligo fatturazioneElettronica

 

La fatturazione Elettronica è obbligatoria?

Dal 1° gennaio 2019, l'obbligo di fatturazione elettronica viene esteso a tutte le operazioni tra imprese (anche quelle verso le imprese estere) e alle operazioni verso i consumatori finali. Le fatture elettroniche emesse nei confronti dei consumatori finali sono rese disponibili a questi ultimi dai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

L’obbligo di fatturazione elettronica viene inoltre anticipato al 1° luglio 2018 per gli acquisti di carburante. Sarà abolita la scheda carburanti: la deducibilità dei costi e la detraibilità ai fini IVA delle spese per carburante sono consentite solo in presenza di pagamenti tracciabili.

La soluzione SEFIN: MMS-GDI

MMS GENERAL DATA INTERCHANGE (GDI) FATTURAZIONE ELETTRONICA

L’attuale servizio MMS-GDI è dedicato all’elaborazione EDI, acronimo di Electronic Data Interchange, dei documenti elettronici trasmessi tramite il proprio gestionale o ricevuti dalle società attraverso i canali standard EDI dalle controparti attivate. Si definisce come EDI l’interscambio di documenti elettronici tra sistemi informatici attraverso canali di comunicazione dedicati: la fatturazione elettronica (verso la Pubblica Amministrazione o verso soggetti privati) si inserisce i in questo contesto.

GESTIONE DEL CICLO ATTIVO

Le fatture emesse attraverso il gestionale, siano esse fatture verso clienti business B2B o privati B2C, verranno inviate a SEFIN nelle modalità stabilite in fase di attivazione del servizio.

Il ciclo attivo è gestito attraverso un pool di servizi che comunicano tra loro eseguendo tutti gli step previsti, dalla ricezione dell’input dell’emittente della fattura fino all’eventuale trasformazione in formato XML con l’apposizione della firma digitale di Sefin, la criptazione e l’invio verso sistema di interscambio SOGEI.

Vengono inoltre gestiti tutti gli eventuali esiti di consegna trasmessi dal Sistema di Interscambio (SdI) che vengono anch’essi inviati al servizio di conservazione.
Anche le fatture B2C o verso estero dovranno essere trasmesse verso il Sistema di Interscambio (SdI) ma dovranno allo stesso tempo essere trasmesse anche in formato analogico o digitale con le modalità attualmente in essere (ai fini fiscali e per archiviazione la copia valida è quella trasmessa attraverso il Sistema di Interscambio).

FLUSSO DI INPUT DELLE FATTURE ELETTRONICHE ATTIVE --->

fatture attive

CICLO PASSIVO

Da gennaio 2019 si rende obbligatoria la trasmissione elettronica dei documenti di tipo fatture o note di credito attraverso SOGEI. SEFIN di conseguenza si occuperà anche della ricezione del ciclo passivo utilizzando il canale di interscambio sul quale è accreditata.
Il ministero dell’Economia e delle finanze ha comunicato le modalità di ricezione dei documenti che sarà possibile, indicando nel flusso XML trasmesso dai fornitori o il Codice Destinatario rilasciato da SOGEI o un indirizzo di Posta Elettronica Certificata oppure impostare direttamente da area riservata del loro sito il canale predefinito di ricezione; LEGGI COME. Sefin rilascerà ai propri clienti un codice destinatario.

Inserendo il codice telematico SEFIN nel sito dell'Agenzia delle Entrate tutte le fatture dei tuoi fornitori saranno gestite da Sefin! Scopri com'è semplice!

 

SERVIZIO DI INTERFACCIA CON SDI

Il servizio si occuperà della ricezione delle fatture attraverso il monitoraggio del canale FTP attivato con il Sistema di Interscambio (SdI) SOGEI. Le fatture saranno ricevute in archivi criptati, pertanto il servizio dovrà prelevare gli archivi e decriptarli attraverso certificato SSL di SOGEI.

FLUSSO DI INPUT DELLE FATTURE ELETTRONICHE PASSIVE --->

fatture passive

CONSULTAZIONE E GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE (MMS WEB)

MMS Web mette a disposizione i dati delle fatture XML inviate (attive) e ricevute (passive) con gli eventuali relativi allegati di diversi formati possibili (PDF, PNG, JPG, EXCEL, ecc.) e i relativi dati degli esiti XML delle fatture inviate.

UPLOAD MANUALE

Tramite una funzione WEB sarà possibile anche caricare direttamente documenti che non dovessero essere stati ricevuti tramite il canale SEFIN ma ad esempio su qualche casella di posta certificata.

CONSERVAZIONE DIGITALE A NORMA (MMS LEGALE)

Ogni documento trasmesso con i relativi esiti ricevuti e i relativi allegati viene inviato al servizio di Conservazione Digitale a Norma come previsto dalla normativa.
Per quanto riguarda l’archiviazione delle fatture passive, tramite la preregistrazione sarà possibile direttamente da MMS effettuare la preregistrazione nel gestionale.

CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE ORIGINALE (MMS WEB)

Per i documenti oggetto di conservazione digitale a norma verrà abilitato il sito Web MMS per la consultazione dei documenti sostitutivo-digitali originali.

 

Contattaci ora!

arrow

SCRIVICI!

Ottieni informazioni sui nostri prodotti!



Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

firma elettronica dei contratti
NPL

Stai cercando una soluzione per gestire in modo completo i Crediti Deteriorati? Scopri BCM