Cosa comportano le nuove regole sulla fatturazione elettronica

Le nuove regole sulla fatturazione elettronica non si limitano agli obblighi di emettere, trasmettere e conservare in formato elettronico le fatture destinate alle pubbliche amministrazioni. È necessaria anche l'acquisizione di informazioni per la corretta gestione delle fatture: va verificata la decorrenza dell'obbligo, e vanno ristrutturate le proprie modalità interne di gestione delle fasi di emissione, trasmissione e conservazione della fattura. Per fattura elettronica si intende un documento in formato Xml, sottoscritto con firma elettronica qualificata o digitale. Vanno poi date indicazioni sul trasmittente e i destinatari, questi ultimi identificati da un codice univoco assegnato dall'Ipa (Indice delle pubbliche amministrazioni). Occorre indicare informazioni utili per la completa dematerializzazione del ciclo passivo: ordine di acquisto, contratto, la ricezione dei beni e servizi e le fatture collegate, contatti, dati di riferimento dei Sal (Stati avanzamento lavori) e dei documenti di trasporto. Bisogna trasmettere le fatture attraverso il sistema di interscambio, anche avvalendosi di intermediari: si possono utilizzare sistemi di posta elettronica certificata o analoghi sistemi che certificano data e ora dell'invio e della ricezione.

Per maggiori chiarimenti contattaci direttamente: mms@sefin.email - 02/69.365.261

firma elettronica dei contratti
NPL

Stai cercando una soluzione per gestire in modo completo i Crediti Deteriorati? Scopri BCM