Pronti a passare alla fatturazione digitale?

Finalmente la fattura elettronica ha valore legale

Il decreto legge 5/2012, il decreto della semplificazione, ha definitivamente ufficializzato l’avvio del processo di innovazione digitale della fatturazione.

I contribuenti dovranno presto redigere le fatture secondo un modello pubblico standardizzato. L’obiettivo è quello di conciliare le esigenze del fisco con quelle dei contribuenti. Il modello, che prevede una serie di informazioni obbligatorie supplementari, ha infatti il duplice vantaggio di evitare l’obbligo di compilazione ed invio con periodicità mensile, trimestrale e annuale e, al contempo, quello di offrire al fisco l’opportunità di realizzare controlli incrociati richiedendo informazioni o accedendo a distanza nei singoli campi della fattura.

Purtroppo però non è difficile prevedere che l’attesa per l'emanazione del decreto attuativo potrebbe essere lunga. Ma è altrettanto prevedibile che chi aspetterà senza agire commetterà un grave errore. Risparmio e innovazione sono già alla portata di tutte imprese che scelgono la fatturazione elettronica e la conservazione sostitutiva, ormai compiutamente definite normativamente e, quindi, realizzabili tecnicamente. E, come sempre, chi prima arriva, sicuramente “alloggerà” anche molto meglio sul mercato.

firma elettronica dei contratti
NPL

Stai cercando una soluzione per gestire in modo completo i Crediti Deteriorati? scopri BCM