Qual è la normativa su cui si basa la conservazione sostitutiva di documenti?

Il D.M. 23 gennaio 2004 contiene la maggioranza delle definizioni dell’informatica fiscale e illustra le procedure per la memorizzazione digitale e conservazione dei documenti. In particolare fornisce istruzioni
  • Sui supporti di memorizzazione
  • Sui termini di esecuzione
  • Sulle responsabilità del titolare della conservazione
  • Sulla “marca temporale”
  • Sulla “firma elettronica”
  • Sull’invio della “impronta dell’archivio informatico” all’Agenzia delle Entrate
  • Sul rispetto dell’ordine cronologico
  • Sulla ammissibilità contemporanea della conservazione informatica e della conservazione tradizionale relativa alle fatture emesse su cartaceo.
firma elettronica dei contratti
NPL

Stai cercando una soluzione per gestire in modo completo i Crediti Deteriorati? scopri BCM